VERSO UNA VITA AUTONOMA ED INDIPENDENTE CON L’EMOZIONE DI CONOSCERE ED IL DESIDERIO DI ESISTERE: ANDANDO VERSO IL DOPO DI NOI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

VERSO UNA VITA AUTONOMA ED INDIPENDENTE CON L’EMOZIONE DI CONOSCERE ED IL DESIDERIO DI ESISTERE: ANDANDO VERSO IL DOPO DI NOI

Messaggio  Admin il Mar Mar 06, 2012 1:09 pm

VERSO UNA VITA AUTONOMA ED INDIPENDENTE CON L’EMOZIONE DI CONOSCERE ED IL DESIDERIO DI ESISTERE: ANDANDO VERSO IL DOPO DI NOI.

Struttura generale

Tutte le famiglie possono seguire un progetto di Vita Autonoma ed Indipendente.

Tali progetti, per garantire la continuità, necessitano di una solidità Istituzionale e per questo è importante che si “appoggino”, affianchino ad Associazioni e/o Fondazioni.

Il partecipare, con i riferimenti Istituzionali sopra accennati, significa:

1. avere un Operatore-amico - formato dallo staff del prof. Nicola Cuomo - (per due unità di tre ore per due volte la settimana);
2. che l'Operatore-amico deve avere una supervisione in presenza e a distanza con frequenza di 15 giorni (l'Operatore-amico si paga le supervisioni che sono un percorso formativo e di verifiche obbligatorie);
3. la famiglia, dopo aver avuto un incontro di partenza con me personalizzato (dopo il quale riceverà un progetto individuale), segue un percorso di formazione-ricerca-azione con il gruppo allargato della durata da concordare con il gruppo stesso con un ritmo bimestrale. Agli incontri bimestrali è indispensabile la presenza dell'Operatore-amico (l'Operatore-amico per tali incontri viene spesato dalla famiglia). Gli incontri bimestrali diventano anche un’opportunità per formare altri operatori e altre famiglie ai metodi della ricerca-formazione-azione in quali parteciperanno agli incontri in qualità di auditori.
4. le quote di partecipazione agli incontri bimestrali la famiglia le pattuisce con l’Istituzione e/o Ente di riferimento di sua fiducia, gli Operatori-amici pattuiscono con i Tutor il costo dei tutoraggi. Per gli incontri personalizzati vi è una "quota destinata alla donazione alla ricerca". Le quote per gli auditori saranno pattuite con i responsabili organizzatori della ricerca-formazione-azione e saranno utilizzati per sostenere e potenziare la ricerca stessa.
5. la famiglia può richiedere, durante il percorso, oltre agli incontri già organizzati per scadenze, se lo ritiene necessario, altri incontri personalizzati.
6. vi è nell'anno la possibilità di partecipare sia a progetti per i fine settimana, che di vacanze finalizzate a percorsi per la vita autonoma ed indipendente (se si riescono ad organizzare).
7. le famiglie dovranno essere tutelate sul piano psicologico e frequentare un incontro di gruppo con un Collega dell’area psicologica quindicinale (il Collega dovrà intervenire coerentemente al Metodo “Emozione di Conoscere”).
8. Per quanto riguarda le spese dei Tutor, Operatori-amici, di conduzione complessiva del Progetto ricerca-formazione-azione molte Famiglie ed Associazioni riescono ad avere sovvenzioni dalle Istituzioni locali, dalle Associazioni, Fondazioni,… per le spese totali o parte di queste.
9. Gli Operatori che intendono partecipare al Progetto (con spesa da concordare con le Associazioni e/o con le Famiglie) dovranno seguire un corso preparatorio di 30 ore.
10. Per il progetto risultano necessarie da 15 a 20 famiglie.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://xfragile.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum